Mercoledì, 30.03.2016

Aschka: Gennaio 2015 – marzo 2016

Poco tempo fa abbiamo finalmente di nuovo ricevuto un’osservazione di Aschka. L’8 febbraio Rene-Pierre Favre l’ha fotografata presso Chamoson in Vallese. Questa segnalazione ci rende particolarmente felici perché era davvero da tanto tempo che non avevamo più notizie della giovane femmina di gipeto. Anche se le piume sbiancate sono solo ancora parzialmente visibili, è comunque sufficiente per identificare Aschka con certezza.

Da quando durante il mese di settembre del 2014 Aschka ha perso la sua emittente GPS, abbiamo ricevuto solo poche segnalazioni che la riguardavano. All’inizio del 2015 è stata osservata da Célestin Luisier in Vallese  e da Patricia Loffi nell’Alta Savoia. Durante il mese di maggio del 2015 Verena Döbelin l’ha incontrata nella Kandertal: era intenta a cibarsi di un camoscio morto. Aschka sembra quindi girovagare soprattutto tra l’Oberland Bernese, il Vallese e la vicina Francia. Magari in futuro si stabilirà definitivamente in questa regione. Fino al raggiungimento della maturità sessuale passeranno però ancora 2-3 anni.